storia

Anatomia delle emozioni

Di testa.

In punta di piedi.

Ma a volte con i piedi.

A braccio.

O quando ti fai prendere la mano.

Di petto.

Obtorto collo.

Di pancia.

Ad occhi chiusi.

A pelle… e a volte anche a cazzo.

Ma di gran lunga ciò che preferisco è mettere insieme l’istinto e il destino.
Ecco sì, io agisco d’intestino.

Annunci

One thought on “Anatomia delle emozioni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...