storia

Errata Corrige

Sono un’abitante delle sfumature, una sostenitrice del diritto di replica, amante del recesso anticipato. Inanello puntini di sospensione, simpatizzo per i punti e virgola, ansiosa di incrociare PS alla fine di una lettera, fiduciosa negli asterischi correttivi al termine di una frase digitale. Rassicurata dal cambio entra 30 giorni ad acquisto compiuto, credente nella reincarnazione… Continue reading Errata Corrige

storia

La mia sala d’attesa, in tempo reale 

Aspetto in questa sala d’attesa da 13 anni.  Ci saprei arrivare bendata, ne conosco le scorciatoie, so dove portano i corridoi e le scale secondarie. Ci manca poco che le statue dei santi in giardino mi salutino al mio arrivo. Che poi quasi tutte le statue dei santi sono sempre lì ibernate in un gesto… Continue reading La mia sala d’attesa, in tempo reale 

amore · storia · virtù · vizi

Perché ci schieriamo col più debole

Ho sempre sostenuto che sia molto più facile tifare per i più deboli. “Naturale”, direte voi. E io vi dico che naturale non è, perché dietro questa parvenza di compassionevole solidarietà, si cela molto spesso, in verità, la paura. La paura del più forte. Supportare chi sta attraversando un momento di sconforto, un fallimento, un… Continue reading Perché ci schieriamo col più debole

amore · cura · storia

Prevenire è meglio che cuccare

Come da mia abitudine, prima di ogni post un po’ più rompipalle del solito, faccio le dovute premesse. Sto per parlare di cancro e prevenzione. E voi vi chiederete: che c’entra Marlon Brando? Ok, ora ci arrivo. Ho conosciuto nella mia vita diverse, troppe persone affette da cancro, alcune di queste non possono più raccontarlo,… Continue reading Prevenire è meglio che cuccare

amore · storia · virtù · vizi

Cose che insegnerei a mio figlio

A bilanciare umiltà e dignità. A dormire 8 ore a notte. A ricordare che dalle persone a cui insegniamo qualcosa, possiamo imparare a nostra volta. A non andare nel panico se gli si scaricherà l’iPhone. A farsi rispettare, ma a rispettare prima di tutto. A saper aspettare il suo turno di parola. A non aver paura della fisicità. A… Continue reading Cose che insegnerei a mio figlio

storia

“Per gli amici”

Abbiamo bisogno di diminutivi. Abbiamo bisogno di nomi propri da troncare. Come ti chiama il tuo migliore amico? Come ti chiama tua sorella? Come ti ha memorizzato tua cugina nella rubrica della sim? Come ti nominano gli amici del gruppo whatsapp del calcetto (a parte bomber)? Le sillabe dei nomi propri sono nate per andare incontro ad… Continue reading “Per gli amici”

storia · vizi

Diletta Leotta e i 7 vizi capitali

Quando un’oggettiva bellezza fa il paio col talento e, “ancora peggio”, l’intelligenza, quando non puoi additare la stupidità, quando devi scomodare l’impolverata etichetta “bella e brava” a discapito della più usurata e rassicurante “bella ma stupida”, è lì che scatta il corto circuito

storia · vizi

Confessioni segrete di una ex universitaria (contiene spoiler)

A chi mi conosce ho raccontato questo aneddoto più volte, che puntualmente provoca un misto tra pietà, derisione (motivatissima) e incredulità nei miei confronti. Eppure è accaduto per davvero. Uno dei periodi più bui della mia vita, quasi in preda ad una crisi adolescenziale tardiva, è stato quello dell’università. Anno domini 2002. Il mio percorso giornaliero… Continue reading Confessioni segrete di una ex universitaria (contiene spoiler)

mezzi pubblici · pendolari · storia · vizi

Mi sono innamorata di una hostess

Adoro la voce rassicurante del comandate e la premura della hostess che chiude le cappelliere. Che poi, detto fra noi, voi ce lo avete mai visto o trovato un cappello lì dentro?  Mi guardo intorno e focalizzo volti complici , mi fa sentire sicura leggere nei loro occhi l’apatia dettata dall’abitudine. “Avranno viaggiato molto – mi dico… Continue reading Mi sono innamorata di una hostess

storia

Breve storia di una travel blogger (fake)

Che alla fine viaggi pure stando fermo. Che il biglietto lo paghi sempre senza sconti. Che la meta la scopri quando baci terra. Che il percorso è come fosse ad occhi chiusi, come un rapito che non sa dove sta andando. Che la cintura andrebbe fatta per l’insicurezza. Che la sicurezza delle cinture se ne frega. Che le… Continue reading Breve storia di una travel blogger (fake)